2KM DI FUTURO®: SMART COMMUNITY AND SOCIAL IMMAGINATION

La Leaf Community diventa laboratorio di innovazione sociale e tecnologica

Angeli di Rosora 10-11 luglio 2014

Sono stati due giorni intensi e pieni di emozioni quelli del forum 2 km di futuro® organizzato da Loccioni con Enel, Nissan, Samsung SDI e VenetoBanca, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, del Ministero dello Sviluppo Economico, della Banca Mondiale, di UN Habitat, della Regione Marche, di Kyoto Club e Legambiente.

sala evento 2km

E’ stata una grande occasione di condivisione e coinvolgimento a cui hanno partecipato oltre 300 persone provenienti da improtanti imprese e organizzazioni da tutto il mondo.
All’inizio di tutto c’era la promessa fatta nel 2008 con l’inaugurazione della Leaf Community, di essere un laboratorio aperto per la sostenibilità: Loccioni oggi mantiene la sua promessa e si evolve immaginando un futuro co-creato e condiviso tra pubblico e privato: 2Km di futuro.

E’ stata proprio l’adozione di 2 km del fiume Esino, che ha fornito lo spunto per il nome 2km di futuro®: un modo per ripensare il ruolo dell’impresa, che continua a generare lavoro e ricchezza, ma anche valore ed opportunità, aprendosi al territorio, occupandosi dell’ambiente naturale e della persona, in sinergia con le istituzioni.

Tra le novità:

  • Flumen: per la prima volta 2 Km di fiume vengono adottati da un’impresa privata, per la messa in sicurezza dell’area e lo sviluppo di un laboratorio di progettazione pubblico-privato
  • Leaf Lab: dall’esperienza della Leaf House, la casa ad emissioni zero, nasce il primo edificio industriale connettivo in Classe A+, in grado di gestire i flussi e di raggiungere l’autonomia energetica
  • Micro-grid: l’installazione di sistemi di accumulo e lo sviluppo di sistemi di gestione dei flussi energetici elettrici e termici, rendono questi 2 km uno dei primi esempi di micro-grid reale e funzionante
  • Mobilità elettrica: veicoli elettrici che parlano con la rete intelligente e diventano all’occorrenza accumuli energetici per gli edifici; la micro grid si arricchisce con la mobilità elettrica e con le infrastrutture di ricarica

Il tema principale su cui si è sviluppato il confronto tra rappresentanti del mondo economico, scientifico e istituzionale, è stato quello della smart-grid, interpretata come volano di sviluppo tecnologico, economico e culturale, come impegno sociale da parte di imprese e organizzazioni, per la possibilità che offre di mettere in equilibrio uomo, natura e tecnologia. Coinvolti anche i rappresentanti di imprese italiane e internazionali, della pubblica amministrazione e della comunità scientifica.

L’evoluzione dall’originaria Leaf Community – con la sua Leaf House, i tre edifici industriali, il parco solare, la microcentrale idroelettrica – a comunità smart, con l’integrazione del fiume come risorsa, l’unicità del Leaf Lab, le infrastrutture di ricarica Enel, la mobilità elettrica Nissan, i sistemi di accumolo energetico Samsung SDI e la gestione intelligente dei flussi energetici Loccioni, ha portato 2 Km di territorio ad essere un angolo di futuro. Energeticamente autosufficiente al 55% rispetto al 22% iniziale, con il 38% di ore di autonomia annua rispetto al 4% precedente e un autoconsumo energetico dell’88%. Ma i risultati in numeri, per questi 6 anni, sono anche i 220 giovani assunti, 36000 visitatori da tutto il mondo, 13 milioni€ di investimenti fatti sul territorio, i 18 enti coinvolti, più di 100 le imprese del territorio, più alcuni leader di mercato, che hanno avuto lavoro dal progetto. Un risultato che diventa esempio ripetibile di come la collaborazione diffusa, le attività di recupero e quelle sulle energie rinnovabili, insieme alla smart grid possano effettivamente essere un percorso valido e percorribile per costruire un futuro sostenibile. Non solo in termini ambientali, ma anche di lavoro e opportunità.

Tutta l’esperienza dei 2km di futuro può essere vissuta nuovamente grazie al contenuto multimediale presente nel sito dedicato all’evento.

Ambiente ed economia, l’uno più felice per l’altro.

Speak up! Let us know what you think.

Spam Protection by WP-SpamFree