Case History: il Gruppo CMS

Il Gruppo CMS opera nel settore delle costruzioni meccaniche e delle lavorazioni per conto terzi dal 1975; in particolare si interfaccia con aziende leader nel loro settore per la progettazione, lo sviluppo, il collaudo, la fornitura di macchine e componenti meccaniche di elevata complessità e precisione.I principali settori di intervento sono: packaging, ferroviario, automobilistico e motociclistico, biomedicale e farmaceutico.Logo CMS

Questi sono i numeri che caratterizzano il Gruppo:

  • 500 dipendenti
  • 14 stabilimenti
  • 100 milioni di euro di fatturato nel 2013

L’intervento Loccioni

Il contributo Loccioni può essere classificato in quattro tipologie di intervento: produzione, misura, centro servizi e comunicazione.

PRODUZIONE

  • Impianti fotovoltaici: sono stati realizzati 3 impianti fotovoltaici:
    • 2 da 45 Kw
    • 1 da 190 Kw

Il 15% dell’energia totale utilizzata è prodotta dagli impianti fotovoltaici e l’energia prodotta da tali impianti viene auto-consumata per l’89%. La riduzione della quantità di emissioni di CO2 in un anno è pari a 180 tonnellate, corrispondente alla quantità di CO2 assorbita in un anno da 9.000 alberi

Il risparmio totale di energia elettrica è pari al 15%.

MISURA

  • myLeaf: sistema di supervisione che permette la misurazione, visualizzazione e l’analisi dei consumi elettrici dell’edificio e che consente l’adozione di azioni correttive e di ottimizzazione a costo zero che possono portare ad un risparmio annuale fino al 7%.

CENTRO SERVIZI

  • Acquisizione e rielaborazione del dato per la creazione di valore economico ed energetico: attraverso report semestrali viene fornita un’attività di consulenza energetica che fornisce proposte per promuovere il risparmio energetico.

COMUNICAZIONE

  • Portale myleaf.loccioni.com: permette di accedere in qualsiasi momento ai dati di tutti gli impianti monitorati, anche da tablet e smartphone.

 

Intervista a Paola Nanni, responsabile comunicazione del Gruppo CMS.

  • Recentemente avete realizzato tre impianti fotovoltaici ed avete iniziato a misurare ed analizzare i vostri consumi elettrici in modo più consapevole. Perché avete deciso di intraprendere questo percorso verso la sostenibilità? Quali obiettivi vi siete posti?

Nell’ambito della Responsabilità ambientale C.M.S si è posta diversi importanti obiettivi da raggiungere nel medio- lungo periodo , in linea con quanto definito dalla Comunità Europea nella cosiddetta  “Agenda 2020”  e dal trattato internazionale di Kyoto. Impegni che l’azienda ha assunto da tempo, che ha condiviso con i propri principali clienti,  e che ha anche inserito nel proprio bilancio di Sostenibilità. Qualche anno fa la Direzione ha, quindi, deciso di realizzare un progetto innovativo inerente il fotovoltaico, fondamentale sia in termini di risparmio energetico che di utilizzo delle energie alternative.  Attraverso questa soluzione la C.M.S. si è posta l’obiettivo di  risparmiare un consumo di energia totale erogata da sistema pari a 338.673,94 kWh,  con una riduzione fino al 30% nei momenti di picco per quanto concerne i consumi dello stabilimento dedicato al montaggio e una riduzione pari al 12% per quanto riguarda l’impianto principale di produzione. Inoltre in questo modo ridurremo drasticamente l’emissione di CO2.

  • Gli interventi attuati hanno portato/stanno portando al raggiungimento degli obiettivi fissati?

Certamente si; confrontando i dati del 2010 (anno di avvio del progetto) con il trend dell’anno in corso, la produzione di CO2 rapportata alle rispettive ore lavorate effettive è già prossima al 20%; se il trend verrà confermato anche nei prossimi anni è verosimile ipotizzare un abbattimento del 30% entro il 2020. Questo conferma ancora una volta la correttezza della nostra scelta.

  • Come viene percepita all’interno e all’esterno del Gruppo CMS questa attenzione per la sostenibilità?

Il Gruppo CMS crede profondamente nei principi della sostenibilità, in particolare la capogruppo C.M.S. S.p.A. pubblica  da sei anni  l’Annual Report, non solo e per rendicontare i risultati raggiunti in termini di Responsabilità sociale d’impresa, ma soprattutto per avere un dialogo attivo con tutti gli stakeholder, basato sulla trasparenza e sulla condivisione delle aspettative.  La Responsabilità ambientale è sicuramente una parte fondamentale della nostra strategia di RSI, e dalle attività di stakeholder engagement e di ascolto, che realizziamo periodicamente, raccogliamo da parte sia dagli interlocutori interni all’azienda che da quelli esterni,  feedback molto postivi  sulle iniziative aziendali intraprese. Ecologia, efficienza, sicurezza e qualità, sono le altre parole chiave su cui si basa le nostra strategia in termini di sostenibilità,  e siamo da sempre convinti che l’ambiente sia un patrimonio da tutelare insieme per l’intera comunità.

Speak up! Let us know what you think.

Spam Protection by WP-SpamFree