Posts in "Energy management"

Al via il più grande sistema di accumulo collegato ad eolico


Il 20 Novembre è stato inaugurato a Pietragalla, in Provincia di Potenza, il primo sistema di storage al litio collegato ad un impianto eolico. Il progetto di Enel Green Power, che ha visto come protagonisti Loccioni, Samsung SDI e TDE Macno (azienda del gruppo BDF Industries), ha l’obiettivo di sperimentare nuove soluzioni per ovviare alla minore programmabilità di alcune fonti rinnovabili e gestirne l’immissione in rete. Si aprono così nuove opportunità per l’utilizzo delle energie rinnovabili.

Read More

About

L’audit e la diagnosi energetica

Diagnosi energetica

Entro il 5 dicembre 2015 le grandi e le piccole/medie imprese energivore devono effettuare un audit energetico su tutti gli stabilimenti presenti in Italia, come da Decreto Legislativo 102 del 4 luglio 2014.

L’audit può essere svolto da:
- società di servizi energetici (Esco)
- esperti in gestione dell’energia (Ege)
- auditor energetici

L’audit energetico non deve essere percepito solo come un obbligo normativo; esso, infatti, può portare a numerosi vantaggi: riduzione degli sprechi e aumento dell’efficienza, consapevolezza sul profilo di consumo, ottimizzazione del processo e, in definitiva, risparmio economico. Altri vantaggi che non devono essere sottovalutati sono quelli relativi alla valorizzazione del brand ed alla riduzione dell’impatto ambientale e delle riduzioni delle emissioni di CO2.

Read More

Demand Response in Europa: analisi normativa

logo EU (di Francesco Mancini)

Con il pacchetto Clima ed Energia Europa 2020 e la volontà di ridurre le emissioni da un minimo dell’ 80 ad un massimo del 95% al 2050, l’Europa si è posta obiettivi estremamente ambiziosi sia di medio che lungo termine. Allo scopo di raggiungere i risultati proposti nelle menzionate scadenze temporali l’UE ha posto anche dei target intertemporali al 2030 sia in termini di generazione rinnovabile che riduzione di gas serra.

Il Demand Side Response (DSR) non potrà che essere un elemento fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi proposti considerati i sui indubbi benefici. Infatti tramite il DSR si potrà permettere ai clienti di essere remunerati per modificare i propri profili di carico, svolgendo un ruolo decisivo nella stabilità della rete. Inoltre potrà svolgere un ruolo fondamentale nella diminuzione di generazione aggiuntiva e rendendo proporzionalmente più incisivo il ruolo delle rinnovabili nell’approvvigionamento energetico, rendendolo quindi più sicuro e riducendo il rischio di picchi di prezzo dovuto alle instabilità politiche dei paesi fornitori.
Read More

La nuova normativa italiana sui SEU

(di Giacomo Mantero)

I SEU: spesso si parla di questi sistemi come un modello futuristico che potrà avere grande diffusione. Un’affermazione sicuramente condivisibile, ma limitante: non solo i SEU potranno svilupparsi nel prossimo futuro, ma l’hanno anche già fatto in passato!impianto fotovoltaico Loccioni

Spieghiamoci meglio. Per definizione i Sistemi efficienti di utenza sono: “sistemi in cui un impianto di produzione di energia elettrica […], alimentato da fonti rinnovabili ovvero in assetto cogenerativo ad alto rendimento […], è direttamente connesso, per il tramite di un collegamento privato […], all’impianto per il consumo di un solo cliente finale, anche corrispondente al produttore […]”. Quindi chiunque di noi che da 10 anni a questa parte abbia installato un impianto fotovoltaico può “vantarsi” di questa nomina!

Read More

Case history: GRID4EU

Grid4eu

Nell’ambito del progetto europeo GRID4EU, che ha come obiettivo la dimostrazione su larga scala di soluzioni avanzate di Smart Grids per l’Europa, Loccioni ha realizzato in collaborazione con Enel Distribuzione un sistema di accumulo energetico con batterie al litio di 1MW/1MWh.

Lo scopo del progetto implementato in Italia, che si rivolge alle linee di Media Tensione, è quello di realizzare un sistema di controllo avanzato che metta in comunicazione i vari nodi della rete: generatori di media tensione, sottostazioni di alta, media e bassa tensione, sistema di accumulo.

Read More

Monitoraggio Datacenter: sicurezza del dato ed efficienza energetica

Data Centre_Agorà

Nonostante le condizioni macroeconomiche attuali, la domanda globale per capacità e servizi di Data Centre (DC) continua a crescere costantemente. Il ruolo dei DC è in espansione grazie al rapido aumento dell’uso di tecnologie come la virtualizzazione, il cloud computing, l’HPC e la grande crescita dell’uso di Internet, con il conseguente aumento del consumo di energia.

La quantità di potenza assorbita dai DC sta diventando una seria preoccupazione nelle fasi di progettazione e funzionamento, data dalla necessità di risparmiare energia e utilizzare energia pulita per ridurre i costi energetici e l’impatto ambientale.

Read More

Case history: LANDI RENZO

Logo Landi Renzo

Landi Renzo SpA è un leader mondiale nel settore dei componenti e dei sistemi di alimentazione alternativi a Gpl e Metano per autotrazione, con una quota internazionale di mercato che supera il 30%.

Questi sono i numeri che caratterizzano Landi Renzo:

  • 720 dipendenti in Italia
  •  36% presenza femminile
  • 222.809 migliaia di euro di ricavi
  •  5% dei ricavi investiti in ricerca e sviluppo
  •  164 persone dedicate alla ricerca e sviluppo
  •   presenza in 5 continenti; 18 filiali; 13 Paesi

L’intervento Loccioni

Il Nuovo Centro Tecnico è l’edificio di Landi Renzo che ospita il centro di ricerca e sviluppo. Questo edificio è stato progettato per utilizzare in modo consapevole le fonti di energia a basso impatto ambientale. La sua qualificazione in classe A è dovuta a due componenti, quella edilizia e quella tecnologica. Loccioni ha realizzato tutto ciò che riguarda la parte tecnologica e la building automation; possono essere individuate 4 principali aree di intervento:

Read More

Dai Prosumers alle Smart Communities

Efficienza

L’attuale scenario energetico italiano ed internazionale sta vivendo un profondo cambiamento derivante da un uso intensivo delle più moderne tecniche per la produzione di energia da fonte rinnovabile. Il meccanismo di conversione dalle fonti energetiche tradizionali a quelle rinnovabili è stato innescato grazie a politiche economiche rigorose, il cui obiettivo è quello di ottenere benefici in termini ambientali ed economici. Le aree geografiche con scarsa presenza di materie prime sono state motivate dalla possibilità di raggiungere un più alto grado di indipendenza dalle macrozone ricche di fonti fossili.

Read More

Loccioni@Smart Energy Expo

Smart energy expo

Venerdi 10 Ottobre presenteremo la Microgrid Loccioni durante una delle conferenze organizzate presso la Smart Energy Expo di Verona, la manifestazione internazionale che promuove soluzioni, prodotti e tecnologie per l’efficienza energetica.

Smart Energy Expo guarda all’efficienza energetica da due punti di vista:

  • diminuire gli sprechi nelle trasformazioni e nei consumi finali
  • produrre più energia distribuita, privilegiando l’utilizzo di fonti economicamente vantaggiose e rispettose dell’ambiente.

Vi aspettiamo numerosi!

L’Unione Europea finanzia la ricerca

finanziamenti europei

“Secure, clean and efficient energy” è una delle sette sfide prioritarie scelte dall’Unione Europea per Horizon 2020 il più grande programma di ricerca ed innovazione mai lanciato. Per questo motivo 5,9 miliardi di euro verranno distribuiti in 7 anni (2014-2020) per finanziare progetti di ricerca in ambito energetico.

L’attenzione sulle tecnologie abilitanti per le Smart Cities (uno dei tre temi principali insieme all’efficienza energetica e le tecnologie a bassa emissione di CO2) porterà a soluzioni mature per un mercato con un grande potenziale: le città del futuro potranno beneficiare di nuove soluzioni efficienti e semplici da utilizzare in particolare nel settore energetico (Smart Grids), in quello dei trasporti e dell’ICT. La parola chiave è integrazione non solo tra diverse tecnologie ma anche tra enti diversi appartenenti sia alla sfera pubblica che a quella privata. I fondi europei saranno destinati allo sviluppo di grossi dimostratori con l’obiettivo di provare la convenienza economica di approcci innovativi e di nuove tecnologie favorendo così l’ingresso di capitali privati nel mercato.

Read More

About Davide Nardi Cesarini

Davide Nardi Cesarini, ingegnere termomeccanico. Mi occupo di innovazione nei settori dell'efficienza energetica, ICT, domotica e Smart Cities