Il Comune di Pesaro si presenta all’Europa con le sue energie rinnovabili

Si parla spesso di iniziative pubbliche sostenibili, di progetti europei e di collaborazione tra pubblico-privato: Pesaro ne è oggi un esempio.

Con un percorso di sostenibilità iniziato nel 2009, oggi sono molti i traguardi raggiunti dalla città:

  • La realizzazione di un data-base per conoscere le caratteristiche energetiche degli edifici comunali;
  • L’acquisto di una termocamera da utilizzare per l’analisi energetica degli immobili di proprietà del Comune;
  • L’acquisto del Leaf Meter, il misuratore di sostenibilità firmato Loccioni, utile a visualizzare in tempo reale i dati relativi alle performance energetiche e all’impatto ambientale degli edifici;
  • L’installazione di pannelli fotovoltaici in due scuole del Comune: la scuola “Galileo Galilei” situata a Villa Fastiggi e la scuola “Luigi Pirandello” di via Nanterre. Entrambi gli impianti hanno una potenza nominale pari a 24,96 kWp ciascuno e l’energia prodotta sarà interamente utilizzata dalle scuole, secondo i loro fabbisogni.

Come può un Comune investire in sostenibilità? Ecco la storia del Comune di Pesaro.

Era Marzo del 2011 quando 7 enti e 3 soci provenienti da tutta Europa (Italia, Slovenia, Albania, Austria Bosnia-Herzegovina e Croazia) hanno unito le loro forze per proporre e ottenere l’appalto pubblico del progetto SEA-R (Sustainable Energy in the Adriatic Region).
“Lo scopo di SEA-R é quello di identificare, promuovere ed aiutare l’ attuazione di tre principali fonti di energia dalle quali possono derivare energie sostenibili per il mare Adriatico: SOLE, MARE e SAPERE” così recita il sito istituzionale. Con una scadenza di 33 mesi e un contributo di circa due milioni di euro, il programma IPA Adriatic CBC 2007-2013 ha così acconsentito ad una serie di iniziative a favore di diverse amministrazioni locali, tra le quali il Comune di Pesaro con un budget di 374.000€.

Perchè comunicare gli investimenti energetici comunali?
Spesso di parla di comunicazione politica, mentre in realtà ancora più spesso si intende sensibilizzare e comunicare che è possibile fare di più per tutti noi. Con il Leaf Meter, ogni cittadino, turista, visitatore della città di Pesaro potrà monitorare in prima persona e in tempo reale le performance degli edifici connessi con il misuratore. In particolare, il Leaf Meter di Pesaro controllerà l’andamento dei due impianti fotovoltaici nelle scuole elementari “G.Galilei” e “L. Pirandello” e del parcheggio fotovoltaico dell’Adriatic Arena, punto di riferimento per i grandi spettacoli e gli eventi più importanti organizzati lungo la costa Adriatica.

Appuntamento, dunque, a venerdì 28 Marzo 2014 in Piazza del Popolo a Pesaro, per l’inaugurazione ufficiale del Leaf Meter e per conoscere ancora meglio questa buona pratica di investimento sostenibile.
Fonte: http://www.pesaroenergia.it/

Il Leaf Meter a Pesaro

Speak up! Let us know what you think.

Spam Protection by WP-SpamFree